MONDOGIT

MIUR
         

  20:43  Sab  16 ProgrammaRete GIT E-magazine Linee obiettivo Strumenti finanziari Dic 2017  
 
 
  Che cosa sono i GIT
  Che cosa e' Mondogit
  Come nasce Mondogit
  Cosa rappresenta Mondogit
  Il punto di forza dei GIT
  Perche' nasce il portale
  L'obiettivo del progetto
  Le attivita' di Mondogit
 

UE STATO REGIONI - Territori Obiettivo n.1
 
 News
  Convegno ottobre 2003
  Convegno settembre 2003
  Convegno luglio 2003
 
 
  CHE COSA SONO I GIT

  I Gruppi di Interesse Territoriale (GIT) sono delle associazioni di fatto tra operatori socioeconomici ed agenti dello sviluppo locale auto-gestite ed auto-finanziate dagli stessi aderenti.

  I GIT sono essenzialmente espressione di un medesimo fenomeno culturale locale, di una crescente ed inarrestabile consapevolezza circa la necessità del riposizionamento del concetto di scienza non solo come fonte di nuove conoscenze, ma anche come fattore fondamentale dell'elevamento della qualità della vita dei cittadini, del benessere e dell'equità sociale. Tutti i GIT sono accomunati sotto l'egida di una stessa idea forza: l'idea che il progresso scientifico e l'innovazione possono dare un contributo decisivo allo sviluppo sostenibile delle regioni europee ed allo stesso futuro dell'Europa.

  Ogni Gruppo di Interesse Territoriale (git) che fa parte dell'organizzazione a rete dei GIT si è costituito aderendo all'invito del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) a collaborare, in modo autonomo e con un approccio bottom-up, per il perseguimento dei seguenti obiettivi:

  • Contribuire alla definizione della domanda di ricerca industriale, di sviluppo tecnologico e di alta formazione per lo sviluppo e per l'innovazione delle filiere produttive e/o dei distretti locali (esistenti o da creare) partendo dalle risorse vocazionali del territorio e dai bisogni delle imprese, in particolare delle piccole e medie imprese (PMI), per la costruzione della leadership e della competitività a medio e lungo periodo del territorio;

  • Stimolare, con riferimento ad uno specifico territorio, il dialogo tra i diversi attori dello sviluppo socioeconomico, in particolare appartenenti al mondo imprenditoriale e manageriale nonché a quello tecnologico e scientifico al fine di favorirne l'avvicinamento reciproco per la valorizzazione socioeconomica della conoscenza.

  • Contribuire, in coerenza con i processi di concertazione e di sorveglianza relativi alla programmazione dei Fondi strutturali 2000-2006, al feed-back (retroazione) delle politiche comunitarie e dell'azione congiunta dell'Unione europea, dello Stato e delle Regioni italiane finalizzata al perseguimento degli obiettivi prioritari: obiettivo n. 1, obiettivo n. 2 ed obiettivo n. 3.



_____

 
EN Email@ IT
Web site developer Rotospeed Multimedia